Appello agli Abitanti della Terra contro il Cancro della Paura

15,00

Category:

La paura è l’emozione, il sentimento dominante. La paura è lo spirito di questo tempo. La paura è un riflesso condizionato in grado di immobilizzare, pietrificare la ragione e di assecondare istinti bestiali. La paura è in grado di riportare indietro le lancette della storia e dell’evoluzione. (…) L’uomo è un animale predatore e il nostro inconscio è governato da atavismi animali che fanno capo all’antica lotta per la sopravvivenza. Sotto l’egida della paura, questi atavismi dominano sui comportamenti razionali finendo per disgregare la società.

Questo libro nasce da un incontro: quello che tutti noi prima o poi facciamo con la paura a partire dalla sue molteplici definizioni legate alla malattia in generale, fino ad arrivare alla sua manifestazione degli atavismi dell’essere umano nel suo essere un animale sociale. Appello è un libro che sonda gli anfratti del terrore sociale – sempre più diffuso – spiegandone la causa e le possibili conseguenze fino ad arrivare al barlume della luce ben visibile là dove sorge la coscienza – di sé, dell’altro e della collettività. –

Appello agli abitanti della Terra contro il cancro della paura
Pendragon 2017

La paura è l’emozione, il sentimento dominante. La paura è lo spirito di questo tempo. La paura è un riflesso condizionato in grado di immobilizzare, pietrificare la ragione e di assecondare istinti bestiali. La paura è in grado di riportare indietro le lancette della storia e dell’evoluzione. (…) L’uomo è un animale predatore e il nostro inconscio è governato da atavismi animali che fanno capo all’antica lotta per la sopravvivenza. Sotto l’egida della paura, questi atavismi dominano sui comportamenti razionali finendo per disgregare la società.

In questa chiave, l’autore sostiene che, dopo la sconfitta delle utopie e delle ideologie, il conflitto che attraversa la modernità sia rappresentato dalla contrapposizione tra la parte di esseri umani che si comportano da predatori famelici e quella che, nel frattempo, ha sviluppato una consapevolezza dei limiti e dei potenziali della nostra specie.

Punto di partenza per risolvere questa forte dicotomia che alimenta il “cancro” del terrore, è sicuramente quello di affidarsi all’aspetto più tipicamente umano che ci mantiene in equilibro con l’ecosistema: la coscienza. Lo sviluppo della coscienza tanto nel singolo individuo quanto nelle nazioni, è il presupposto per qualsiasi cambiamento personale e sociale.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.